Foglietto parrocchiale 1 gennaio 2023

Domenica 1 gennaio 2023

Solennità di Maria Ss.ma Madre di Dio

 

* Oggi celebriamo la solennità di Maria Ss.ma Madre di Dio. Le S. Messe avranno orario festivo: alle 8.00, 10.30, 18.30. La Chiesa celebra oggi anche la “56a Giornata Mondiale di Preghiera per la pace” dal titolo: “Nessuno può salvarsi da solo. Ripartire dal Covid-19 per tracciare insieme sentieri di pace”. Nel suo messaggio papa Francesco scrive: “Il Covid-19 ci ha fatto piombare nel cuore della notte, destabilizzando la nostra vita ordinaria, mettendo a soqquadro i nostri piani e le nostre abitudini, ribaltando l’apparente tranquillità anche delle società più privilegiate, generando disorientamento e sofferenza, causando la morte di tanti nostri fratelli e sorelle. (…) Assieme alle manifestazioni fisiche, il Covid-19 ha provocato, anche con effetti a lungo termine, un malessere generale che si è concentrato nel cuore di tante persone e famiglie, con risvolti non trascurabili, alimentati dai lunghi periodi di isolamento e da diverse limitazioni di libertà. Inoltre, non possiamo dimenticare come la pandemia abbia toccato alcuni nervi scoperti dell’assetto sociale ed economico, facendo emergere contraddizioni e disuguaglianze. (…) Dopo tre anni, è ora di prendere un tempo per interrogarci, imparare, crescere e lasciarci trasformare, come singoli e come comunità; (…) Oggi siamo chiamati a chiederci: che cosa abbiamo imparato da questa situazione di pandemia? Quali nuovi cammini dovremo intraprendere per abbandonare le catene delle nostre vecchie abitudini, per essere meglio preparati, per osare la novità? Quali segni di vita e di speranza possiamo cogliere per andare avanti e cercare di rendere migliore il nostro mondo? (…) La più grande lezione che il Covid-19 ci lascia in eredità è la consapevolezza che abbiamo tutti bisogno gli uni degli altri e che (…) la fiducia riposta nel progresso, nella tecnologia e negli effetti della globalizzazione è stata eccessiva e idolatrica. (…) Non possiamo perseguire solo la protezione di noi stessi, ma è l’ora di impegnarci tutti per la guarigione della nostra società e del nostro pianeta, creando le basi per un mondo più giusto e pacifico, seriamente impegnato alla ricerca di un bene che sia davvero comune. (…)

 

* Lunedì 2 gennaio, alle ore 20.30, sarà recitato il S. Rosario al Santuario della Madonna della Rocca, preparato dalle famiglie. Il tema della riflessione che sarà proposta è: “Gloria a Dio e pace in terra” ed è un invito ad invocare da Dio il dono della pace.

 

* Venerdì 6 gennaio, solennità dell’Epifania, le S. Messe avranno orario festivo: alle ore 8.00, 10.30, 18.30. Questa festa ricorda la visita dei Magi a Betlemme e ha quindi anche un carattere missionario. Nel pomeriggio, alle ore 15.00, in chiesa ci sarà la tradizionale benedizione dei bambini. Inoltre la S. Messa di giovedì 5 gennaio alle ore 18.30 sarà già la S. Messa dell’Epifania.

 

* Venerdì 6 gennaio, alle ore 15.30, presso il Santuario della Madonna della Rocca, si terrà un momento di preghiera cui seguirà il “Concerto dell’Epifania” proposto dal Coro di Povegliano, diretto dal maestro Angelo Zanatta. Siamo tutti invitati a partecipare.

 

* Domenica prossima 8 gennaio celebreremo la festa del Battesimo del Signore, che conclude il tempo di Natale. Da lunedì 9 gennaio inizierà la prima settimana del Tempo Ordinario (o “per annum”). Le letture feriali della S. Messa corrispondono al ciclo dell’anno “dispari”, mentre quelle festive sono quelle dell’anno “A”.

 

* Ringraziamo quanti stanno riportando in questi giorni con un’offerta la busta che accompagnava il giornalino “La Voce della tua Chiesa” che è stato consegnato nelle nostre case. Grazie a tutti coloro che potranno dare un aiuto, anche tenendo conto delle attuali necessità e degli aumenti dei costi per il riscaldamento e le altre spese ordinarie che anche la Parrocchia sta sostenendo.

 

* Continua la raccolta di calendari e biglietti di auguri che saranno portati al Carcere di Treviso, per offrirli in dono ai detenuti. Vengono raccolti calendari (che non devono avere parti metalliche per motivi di sicurezza), biglietti augurali, ma anche biglietti normali con o senza busta, penne, quaderni ed agende, che possono essere portati in chiesa, vicino all’altare di San Martino o in canonica.

 

* E’ possibile visitare il presepio missionario che è stato allestito presso il Santuario della Madonna della Rocca, aperto al pubblico dal 26 dicembre al 3 febbraio con il seguente orario: giorni festivi: dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.00; giorni prefestivi: dalle 14.30 alle 18.00; giorni feriali dal 27.12.2018 al 5.01.2019: dalle 15.00 alle 17.00.

 

* Venerdì 20 gennaio sarà celebrata la S. Messa alle ore 18.30 nella chiesetta di san Rocco, in località “La Valle”, in occasione della festa di san Sebastiano. San Sebastiano viene invocato spesso insieme a san Rocco, perché la tradizione cristiana ricorda che sopravvisse alle frecce delle milizie romane e morì successivamente per fustigazione, mentre san Rocco sopravvisse alla peste. Questi santi sono diventati quindi l’immagine della salvezza dalla morte che la fede cristiana annuncia. Non ci sarà la S. Messa in chiesa parrocchiale.

 

* Sabato 21 gennaio, alle ore 20.30, sarà proposto un Concerto presso la chiesetta di san Rocco, in località “La Valle”, a cura dell’Amministrazione comunale.

 

* Vengono proposte dall’Azione Cattolica diocesana due serate formative per giovani e giovanissimi: – Venerdì 20 gennaio, alle ore 20.30, in Seminario a Treviso: “Dal mare alla terra: un viaggio per la vita”, sul tema delle migrazioni. – Venerdì 27 gennaio, presso il Palazzetto di Paderno di Ponzano: Alle 20.00: Accoglienza e benvenuto con aperitivo. Alle 21.00: Spettacolo teatrale e circense con testimonianza dal titolo: “Il tappeto di Iqbal, una strategia oltre che un’idea” – A cura della Cooperativa sociale “Il tappeto di Iqbal”, di Napoli. Alcuni giovani rispondono alle difficoltà create dalla criminalità con il teatro e le attività sociali. Per questa serata è necessario iscriversi tramite il sito www.cloud32.it/AC/ACL/camp/ACTV/78 e versare un contributo di Euro 5 per ogni partecipante (Euro 6 per coloro che non sono iscritti all’AC) tramite bonifico sul conto dell’Azione Cattolica di Treviso (IBAN IT72E0760112000000011926318)

 

* Da mercoledì 18 a mercoledì 25 gennaio celebreremo la “Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani”, dal titolo: “Imparate a fare il bene, cercate la giustizia” (Is. 1,17). Al termine delle S. Messe feriali pregheremo per l’unità di tutti i cristiani e giovedì 19 gennaio, alle ore 20.30, nella chiesa parrocchiale di Cornuda vivremo la “Veglia Ecumenica”, con la presenza di rappresentanti di altre confessioni cristiane.

 

* Ricordiamo che nel prossimo periodo (dal 9 al 30 gennaio) si svolgeranno le iscrizioni alla scuola, che coinvolgono numerosi ragazzi, insieme alle loro famiglie. I Vescovi italiani sottolineano l’importanza della scelta di avvalersi dell’Insegnamento della Religione Cattolica, scelta qualificante per il cammino formativo dei nostri ragazzi. E’ importante sempre dare la possibilità ai bambini e ai ragazzi di partecipare a questa esperienza formativa.

 

ANNUNZIO DEL GIORNO DELLA PASQUA

Nella solennità dell’Epifania, durante la celebrazione eucaristica, dopo la lettura del Vangelo

il diacono o un cantore può dare l’annunzio del giorno della Pasqua.

 

Fratelli carissimi, la gloria del Signore si è manifestata e sempre si manifesterà in mezzo a noi fino al suo ritorno.

Nei ritmi e nelle vicende del tempo ricordiamo e viviamo i misteri della salvezza.

Centro di tutto l’anno liturgico è il Triduo del Signore crocifisso, sepolto e risorto, che culminerà nella domenica di Pasqua il 9 aprile.

In ogni domenica, Pasqua della settimana, la santa Chiesa rende presente questo grande evento nel quale Cristo ha vinto il peccato e la morte.

Dalla Pasqua scaturiscono tutti i giorni santi:

Le Ceneri, inizio della Quaresima, il 22 febbraio.

L’Ascensione del Signore, il 21 maggio.

La Pentecoste, il 28 maggio.

La prima domenica di Avvento, il 3 dicembre.

Anche nelle feste della santa Madre di Dio, degli apostoli, dei santi e nella commemorazione dei fedeli defunti, la Chiesa pellegrina sulla terra proclama la Pasqua del suo Signore.

A Cristo che era, che è e che viene, Signore del tempo e della storia, lode perenne nei secoli dei secoli.

Amen.

 

 

Auguri a tutti di un sereno 2023

da don Francesco, don Antonio, don Lino,

don Patient, d. Jean Basile,

dal Rettore don Ado e dalle Suore della Rocca

e da tutti i collaboratori delle nostre comunità parrocchiali.

 

Autore dell'articolo: Don Francesco Marconato